Chi siamo

L’evento Dieci Piazze per Dieci Comandamenti è promosso dal Rinnovamento nello Spirito Santo in collaborazione con il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Il Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS) è un Movimento ecclesiale che si sviluppa in Italia agli inizi degli anni ’70. È l’espressione della grande corrente spirituale denominata “Rinnovamento Carismatico Cattolico” o più semplicemente “Rinnovamento”, inaspettatamente esplosa alla chiusura del Concilio Vaticano II, in America. Oggi il Rinnovamento è diffuso in 204 Paesi dei cinque continenti fra circa 100 milioni di cattolici e assume nelle varie nazioni stili, forme di vita e stati giuridici diversi fra loro. L’esperienza carismatica che contraddistingue il Rinnovamento non ha un fondatore, come tante altre realtà ecclesiali, né un carisma particolare da segnalare alla Chiesa e al mondo, ma vuole contribuire a ridestare la struttura fisiologica dell’esistenza cristiana, che è, per sua natura, un’esistenza “nello Spirito Santo”.

Il Rinnovamento nello Spirito Santo è capillarmente diffuso in tutte le Diocesi d’Italia. Si compone di circa 200.000 aderenti aggregati in circa 1900 Gruppi e Comunità. I suoi statuti sono approvati dalla Conferenza Episcopale Italiana e riconosciuti dalla Santa Sede nella forma giuridica di un’Associazione privata di fedeli. Responsabili e animatori guidano a carattere locale, diocesano, regionale e nazionale i gruppi, le comunità, i ministeri, le scuole di formazione, le otto missioni all’estero, i progetti di evangelizzazione dedicati ai giovani, alle famiglie, ai sofferenti. Una sede nazionale, alcune cooperative e fondazioni, assicurano la diffusione, l’organizzazione e l’amministrazione del Movimento. Salvatore Martinez è il Presidente del Rinnovamento nello Spirito Santo in Italia.

Il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione è stato istituito con Lettera Apostolica in forma di Motu Proprio del 21 settembre 2010, Ubicumque et semper da Benedetto XVI. Il Concilio Vaticano II con la Costituzione Pastorale Gaudium et spes e il Decreto Ad gentes, come pure il Magistero pontificio successivo, in particolare con le Esortazioni Apostoliche Evangelii nuntiandi (1974) e Christifideles laici (1988), avevano evidenziato l'esigenza di un rinnovamento dell'annuncio del Vangelo a seguito di profonde trasformazioni sociali. Giovanni Paolo II creò l'espressione "nuova evangelizzazione" (Omelia a Mogila, 9 giugno 1979), e a più riprese la indicò come missione della Chiesa per il terzo millennio della sua storia (Novo millennio ineunte, 2001). L'istituzione del Pontificio Consiglio risponde alle preoccupazioni espresse ripetutamente dal Magistero e intende offrire risposte adeguate perché la Chiesa, nel suo slancio missionario, promuova e attui la nuova evangelizzazione.

È compito del Pontificio Consiglio di approfondire il senso teologico e pastorale della nuova evangelizzazione, promuovendo presso le Conferenze Episcopali lo studio, la diffusione e l'attuazione del Magistero pontificio. In modo particolare, il Dicastero è chiamato a favorire l'utilizzo delle moderne forme di comunicazione, per verificare in quale modo possano essere strumenti validi di evangelizzazione. Infine, è chiamato a individuare le forme più coerenti per la promozione del Catechismo della Chiesa Cattolica, quale insegnamento efficace per la trasmissione della fede. Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione è S.E. Mons. Rino Fisichella.